Auguri Sovrintendente B. Basile

AUGURI  SOVRINTENDENTE  B. BASILE

Apprendiamo con soddisfazione la notizia che il giudice del lavoro ha dato ragione alla Dott.ssa Beatrice Basile.

Ci auguriamo un immediato reintegro.

Igiudice del Lavoro di Siracusa ordina alla Regione l'immediata riassegnazione nel ruolo di Beatrice Basile, la sovrintendente che a inizio settembre era stata sospesa in seguito a una relazione del dipartimento Beni Culturali. La Basile era stata accusata, in particolare, di avere autorizzato la realizzazione di una piscina prefabbricata fuori terra nella villa dell'ex assessore al Territorio Mariarita Sgarlata, che in seguito al clamore per la vicenda - e a una denuncia in procura presentata dal governatore Crocetta - si era poi dimessa dall'incarico. Dopo la sopensione della Basile, altri tre dirigenti della Sovrintendenza di Siracusa erano stati assegnati ad altro incarico.
La Basile ha sempre contestato il provvedimento di sospensione, asserendo di non avere violato alcuna regola nè avere violato l'ordine di protocollo delle pratiche, e attorno alla sovrintendente si era formato un vasto fronte di politici e ambientalisti che avevano segnalato il rischio che, con il suo allontanamento, potessero avere spazio le speculazioni edilizie in diverse zone di elevato valore culturale, all'interno di un sito tutelato dall'Unesco. Il giudice ritiene che "il provvedimento di sospensione non presenta i requisiti di validità poiché non contiene alcuna specifica descrizione dei cfatti addebitati alla dirigente nè il limite temporale della sua durata" E il tribunale aggiunge: "Il clamore pubblico della vicenda è tale da ledere l'immagine, non solo strettamente professionale, della dottoressa Basile".
"Siamo sempre più convinti che sia stato utilizzato il cosiddetto metodo Boffo nei confronti della dottoressa Beatrice Basile con l’assurda vicenda della piscina dell’ex assessore Sgarlata", dice il coordinatore dei Verdi di Siracusa, Giuseppe Patti. "Ci rattrista il mancato intervento della politica in una vicenda che ha assunto i connotati di una faida all’interno della maggioranza". I Verdi di Siracusa chiedono che venga rimosso il dirigente generale dei Beni Culturali, Rino Giglione, che firmò la sospensione dall'incarico della Basile.
Legambiente 
Sicilia, intervenuta nel procedimento giudiziario a sostegno delle ragioni della ricorrente, esprime la "propria soddisfazione per il risultato raggiunto e auspica che con questo provvedimento si chiuda finalmente una delle pagine più vergognose nella storia recente dell'assessorato regionale ai Beni culturali, trasformato, con il beneplacito del presidente Crocetta, in terreno per le scorrerie di alcuni personaggi politici".


Da "La Repubblica " - Palermo 30 dicembre 2014

Letto 586 volte

La Storia

L’Associazione Acquanuvena (“arcobaleno” nel dialetto locale) è stata costituita ad Avola nel 1989, dopo un decennio di impegno come gruppo locale del movimento per la pace, con lo scopo di svolgere attività di : educazione ambientale, impegno per la pace, rispetto dei diritti civili ed umani.

Leggi tutto

Contatti:

Presidente: Saro CUDA
Tel.: 3351538650
Email: sarocuda@gmail.com;
Vice Presidente: Vincenzo CALAFIORE
Tel.: 3288455110
Email: vcn.calafiore@gmail.com;
Segretaria - Tesoriera: Alessia BIANCA
Tel.: 3206561506
Email: alessiabianca28@gmail.com;
Segreteria
Email: segreteria@acquanuvena.it

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito. Continuando ad utilizzare questo sito web, si stanno dando il consenso al cookie utilizzato. More details…